Parchi, aree giochi comunali durante l’emergenza Covid-19 dal 26 maggio al 3 giugno. Ulteriori provvedimenti

Parchi, aree giochi comunali durante l’emergenza Covid-19 dal 26 maggio al 3 giugno.
Ulteriori provvedimenti

Con Ordinanza n. 40/2020 si dispone che dal giorno 26 maggio al giorno 3 giugno 2020 incluso l’accesso al Parco Fara Forni è così disciplinato:
– È consentito l’accesso al pubblico solo ed esclusivamente dalle 8 alle 19 compresa la Dog Area;
– È vietato accedere:
nella Zona transennata prospicente via Garibaldi area individuata tra la recinzione e i campi da tennis cosiddetta “del Tempietto” (compresi il manufatto stesso e le panchine a semicerchio;

Al Campo da pallacanestro;
Ai Servizi igienici pubblici.

Rimane invece consentito il gioco del tennis negli apposti campi in forza e con le limitazioni dell’Ordinanza Regionale n. 541 del 7 maggio 2020;

In tutte le aree giochi del territorio comunale dovranno essere rispettati i criteri stabiliti nell’allegato 8 del DPCM 17 maggio 2020 ovvero:
– Divieto di assembramento: il numero massimo di bambini che possono contemporaneamente accedere all’area giochi è definito nel numero di 5 (cinque);
– Obbligo di accompagnamento di ogni bambino da un adulto supervisore che deve costantemente vigilare sulla condotta del minore;
– L’obbligo di distanziamento tra i bambini di almeno un metro in ogni momento del gioco è garantita dal controllo diretto dell’adulto supervisore;
– Obbligo di indossare la mascherina per tutti, bambini inclusi, se di età superiore ad anni 3 (tre);
– L’uso dei giochi è vietato ai bambini che hanno compiuto il dodicesimo anno di età;
– Il divieto di ogni forma di assembramento su tutto il territorio comunale e in particolare nei parchi, nelle aree gioco e nelle pubbliche piazze;
– Il divieto di stazionamento sulle panchine pubbliche comunali ovunque poste a più di due persone contemporaneamente e comunque a distanza inferiore a 1 metro;
– L’intensificazione sui parchi e aree giochi i controlli da parte della Polizia Locale, al fine di garantire il rispetto delle misure di contenimento con facoltà di appoggiarsi a volontari e gruppo comunale di Protezione Civile;