Servizio elettorale

Esercizio del diritto di voto per le elezioni comunali da parte dei cittadini dell’Unione europea residenti in Italia. Consultazioni elettorali del 26 maggio 2019.

Esercizio del diritto di voto per le elezioni comunali da parte dei cittadini dell’Unione europea residenti in Italia. Consultazioni elettorali del 26 maggio 2019.

I cittadini dell’Unione residenti in Italia, per poter esercitare il diritto di voto per le elezioni comunali, devono presentare al sindaco del comune di residenza domanda di iscrizione nell’apposita lista aggiunta istituita presso lo stesso comune.

Tale domanda può essere presentata in qualsiasi momento e, in occasione delle consultazioni per l’elezione del sindaco e del consiglio comunale, non oltre il quinto giorno successivo alla pubblicazione del manifesto di convocazione dei comizi elettorali e cioè entro il 16 aprile 2019.

L’Ufficio elettorale invierà a casa una lettera ad ogni cittadino comunitario con la modulistica da compilare per chi fosse eventualmente interessato.

 

Riferimento normativo: DECRETO LEGISLATIVO 12 aprile 1996, n. 197

Per qualsiasi informazione è possibile rivolgersi all’Ufficio Servizi Demografici telefonando allo 0332.867770.

AGGIORNAMENTO DEGLI ALBI DEI GIUDICI POPOLARI BIENNIO 2018/2019

AGGIORNAMENTO DEGLI ALBI DEI GIUDICI POPOLARI BIENNIO 2018/2019

Tutti i cittadini residenti nel Comune che, non essendo iscritti negli albi definitivi dei Giudici Popolari siano in possesso dei requisiti stabiliti dagli artt. 9 e 10 della legge 10 aprile 1951, n. 287, per l’esercizio delle funzioni rispettivamente di GIUDICE POPOLARE DI CORTE DI ASSISE o DI CORTE DI ASSISE DI APPELLO, e che non si trovino nelle condizioni di cui all’art. 12, sono invitati a iscriversi, entro e non oltre il 31/07/2019 negli elenchi comunali;

• Requisiti per l’iscrizione:
a) cittadinanza italiana
b) età non inferiore ai 30 e non superiore ai 65 anni;
c) licenza di scuola media di primo grado per i giudici di Corte di Assise;
d) licenza di scuola media di secondo grado per i giudici di Corte d’Assise di Appello.

• Non possono assumere l’ufficio di Giudice Popolare:
a) i magistrati e, in generale, tutti i funzionari in attività di servizio appartenenti o addetti all’ordine giudiziario;
b) gli appartenenti alle forze armate dello Stato ed a qualsiasi organi di polizia, anche se non dipendente dallo Stato, in attività di servizio;
c) i ministri di qualsiasi culto ed i religiosi di ogni ordine e congregazione.

 

Esercizio del diritto di voto per l’elezione dei membri del Parlamento europeo spettanti all’Italia da parte dei cittadini dell’Unione europea residenti in Italia.

Esercizio del diritto di voto per l’elezione dei membri del Parlamento europeo spettanti all’Italia da parte dei cittadini dell’Unione europea residenti in Italia.

I cittadini dell’Unione residenti in Italia, per poter esercitare il diritto di voto per i membri del Parlamento europeo spettanti all’Italia, devono presentare al sindaco del comune di residenza domanda di iscrizione nell’apposita lista aggiunta istituita presso lo stesso comune per il voto alle elezioni europee. Tale domanda deve essere presentata “non oltre il novantesimo giorno anteriore alla data fissata per la consultazione” e cioè entro il 25 febbraio 2019 (considerando data della votazione domenica 26 maggio 2019).

L’Ufficio elettorale invierà a casa una lettera ad ogni cittadino comunitario con la modulistica da compilare per chi fosse eventualmente interessato.

Per qualsiasi informazione e’ possibile rivolgersi all’Ufficio Servizi Demografici telefonando allo 0332.867770.

MODULO OPTANTI

AGGIORNAMENTO ALBO UNICO COMUNALE DEGLI SCRUTATORI DI SEGGIO ELETTORALE

AGGIORNAMENTO ALBO UNICO COMUNALE DEGLI SCRUTATORI DI SEGGIO ELETTORALE

Tutti gli elettori ed elettrici del Comune, in possesso almeno del titolo di studio della scuola dell’obbligo, che desiderano essere inseriti nell’albo unico delle persone idonee all’Ufficio di SCRUTATORE DI SEGGIO ELETTORALE, dovranno presentare domanda al Sindaco entro il giorno 30 NOVEMBRE corrente anno.

Ai sensi di quanto previsto dagli articoli 38 del D.P.R. 30 marzo 1957, n. 361 e 23 del D.P.R. 16 maggio 1960, n. 570 e successive modificazioni, sono esclusi dalle funzioni di scrutatore di seggio elettorale:
a) i dipendenti dei Ministeri dell’Interno, delle poste e telecomunicazioni e dei trasporti;
b) gli appartenneti a Forze Armate in servizio;
c) i medici provinciali, gli ufficiali sanitari ed i medici condotti;
d) i segretari comunali ed i dipendenti dei comuni addetti o comandati a prestare servizio presso gli uffici elettorali comunali;
e) i candidati alle elezioni per le quali si svolge la votazione.

La domanda dovrà essere redatta sugli appositi moduli disponibili presso l’Ufficio Comunale. Gli elettori, già iscritti nell’Albo degli Scrutatori di Seggio, per gravi, giustificati e comprovati motivi possono chiedere la cancellazione da detto albo, utilizzando il modello disponibile presso l’Ufficio Comunale.

Risultati elettorali – elezioni politiche del 04.03.2018

Ecco i risultati delle votazioni relative alla Camera dei deputati e al Senato della Repubblica.

Nel pomeriggio di lunedì si svolgerà lo spoglio delle schede relative all’elezione del Consiglio Regionale di cui saranno successivamente pubblicati i risultati.

RISULTATI CAMERA VEDANO OLONA

RISULTATI SENATO VEDANO OLONA

I risultati elettorali sono consultabili al seguente link http://dait.interno.gov.it/elezioni

Referendum per l’autonomia

Domenica 22 Ottobre 2017
Referendum per l’autonomia
Si vota dalle ore 7 alle ore 23
 
Il quesito referendario:
“Volete voi che la Regione Lombardia, in considerazione della sua specialità, nel quadro dell’unità nazionale, intraprenda le iniziative istituzionali necessarie per richiedere allo Stato l’attribuzione di ulteriori forme e condizioni particolari di autonomia, con le relative risorse, ai sensi e per gli effetti di cui all’articolo 116, terzo comma, della Costituzione e con riferimento a ogni materia legislativa per cui tale procedimento sia ammesso in base all’articolo richiamato?”
 
Chi può votare, quando e come si vota:
Possono partecipare al referendum consultivo tutti i cittadini italiani residenti in Lombardia iscritti nelle liste elettorali.
 
Le operazioni di voto avranno inizio alle ore 7 di domenica 22 ottobre 2017 e termineranno alle ore 23 dello stesso giorno.
 
Per votare occorre recarsi presso il seggio indicato sulla propria tessera elettorale, con un documento d’identità valido. Gli elettori sprovvisti della tessera elettorale possono rivolgersi agli uffici del comune di residenza per conoscere l’ubicazione del proprio seggio.
 
Per la prima volta in Italia gli elettori esprimeranno la loro scelta con voto elettronico selezionando, sul dispositivo all’interno della cabina elettorale, una delle tre opzioni disponibili SI, NO o SCHEDA BIANCA.
 
In allegato la scheda che illustra la procedura del voto elettronico sul dispositivo all’interno della cabina elettorale. 
 
In questo tipo di referendum non è previsto un quorum, cioè un numero minimo di votanti affinché il referendum sia valido. 
 
Per info:

Iscrizione albo SCRUTATORE DI SEGGIO ELETTORALE

Tutti gli elettori ed elettrici del Comune, in possesso almeno del titolo di studio
della scuola dell’obbligo, che desiderano essere inseriti nell’albo unico delle
persone idonee all’Ufficio di SCRUTATORE DI SEGGIO ELETTORALE, dovranno
presentare domanda al sottoscritto Sindaco entro il giorno 30 NOVEMBRE
corrente anno.
Ai sensi di quanto previsto dagli articoli 38 del D.P.R. 30 marzo 1957, n. 361 e 23
del D.P.R. 16 maggio 1960, n. 570 e successive modificazioni, sono esclusi dalle
funzioni di scrutatore di seggio elettorale:
a) i dipendenti dei Ministeri dell’Interno, delle poste e telecomunicazioni e dei
trasporti;
b) gli appartenneti a Forze Armate in servizio;
c) i medici provinciali, gli ufficiali sanitari ed i medici condotti;
d) i segretari comunali ed i dipendenti dei comuni addetti o comandati a prestare
servizio presso gli uffici elettorali comunali;
e) i candidati alle elezioni per le quali si svolge la votazione.
La domanda dovrà essere redatta sugli appositi moduli disponibili presso l’Ufficio
Comunale. Gli elettori, già iscritti nell’Albo degli Scrutatori di Seggio, per gravi,
giustificati e comprovati motivi possono chiedere la cancellazione da detto albo,
utilizzando il modello disponibile presso l’Ufficio Comunale.