Cultura

30 giugno 2019: scadenza presentazione proposte di corso VEDANO CORSI 2019-2020 sessione annuale (ottobre-giugno) e sessione autunnale (ottobre-gennaio)

entro il termine stabilito del 30 giugno per la sessione annuale (ottobre-giugno) e per la sessione autunnale (ottobre-gennaio) utilizzando apposito modulo (scaricabile qui) e corredando tali proposte dal programma di massima del corso e da “curriculum vitae”, con indicazioni dei titoli di studio posseduti dai conduttori, nonché delle particolari specializzazioni riferite alla materia del corso o comunque alla categoria all’interno della quale la proposta si inserisce.

Read More

Libro verde della Solidarietà

Libro verde della Solidarietà

In occasione della celebrazione della Festa della Repubblica – 2 Giugno 2019 il gruppo “Silverio Beretti” di Vedano Olona dell’Associazione Nazionale Alpini ha consegnato ufficialmente all’Amministrazione Comunale il Libro verde della Solidarietà 2018 che riporta il dato significativo delle 1434 ore di volontariato e dei 605€ donati dal gruppo.

Scarica qui il Libro verde della Solidarietà 2018

Festa della Repubblica, 2 Giugno 2019: il discorso del Sindaco

Festa della Repubblica, 2 Giugno 2019: il discorso del Sindaco

“Care concittadine, cari concittadini, autorità civili, militari e religiose,
Celebriamo oggi la nascita della Repubblica italiana che il 2 e 3 giugno 1946, dopo un’estenuante guerra e una lunga dittatura si dava una nuova forma di governo con un referendum aperto a tutti, in cui prevalse per scelta popolare con oltre due milioni di voti la forma repubblicana su quella monarchica. È un po’ quindi il compleanno dell’Italia repubblicana, di un’Italia già da tempo unita ma che solo allora, dopo due guerre mondiali e la caduta del fascismo, seppe risorgere con uno slancio d’orgoglio e riprendere con decisione e con forza le redini del proprio destino dandosi una moderna e rinnovata forma di governo che è garanzia ancora ai nostri giorni di democrazia. Fu infatti questo un risultato così grande e una conquista così importante per la storia d’Italia che i Padri costituenti lo vollero consolidare fermamente nella Carta costituzionale introducendo l’ultimo articolo, il 139°, il quale recita che la forma repubblicana non può essere oggetto di revisione. È quindi più che la festa della nazione, che è stata anche monarchica e fascista, la festa della Repubblica, della democrazia, che ha portato in dote il voto esteso a tutti senza distinzione di censo, genere, razza. Permettetemi qualche considerazione personale. Si è appena concluso il mio primo mandato, cinque anni intensi per me e per i miei collaboratori: gli assessori, i consiglieri delegati, i dipendenti comunali ma anche i tanti volontari che si sono affiancati all’amministrazione apportando idee innovative in un contesto sempre più avaro di risorse, dove il contributo umano e solidaristico diventa quanto mai indispensabile. Solo così, con la massima collaborazione di tutti e il rispetto per le istituzioni, siano esse la scuola, il comune, la Chiesa, lo stato la nostra comunità può progredire, migliorare, crescere insieme. Un rispetto che non sia acritica accettazione ma preveda la partecipazione attiva di tutti, mettendo da parte interessi personali e privilegiando una crescita armoniosa della collettività. Un bene comune che non sia qualcosa da spogliare per personale tornaconto ma invece patrimonio di tutti, da conservare e arricchire a beneficio di tutte le
generazioni, in particolare di quelle future. Ieri il nostro Presidente della Repubblica Sergio Mattarella definiva così la festa di oggi: «Il 2 giugno è la Festa degli Italiani, è il simbolo del ritrovamento della libertà e della democrazia da parte del nostro popolo. È un appuntamento che rinsalda da parte dei cittadini la loro adesione leale e il loro sostegno all’ordinamento repubblicano, nella sua articolazione, allo stesso tempo unitaria e rispettosa delle autonomie, sociali e territoriali». E poi prosegue ricordando l’elezione settimana scorsa dei deputati al Parlamento Europeo: «L’Italia è stata guidata, in questo percorso, dalle indicazioni della sua Costituzione; dalla consapevolezza di una sempre più accentuata interdipendenza tra i popoli; dalla amara lezione dei sanguinosi conflitti del ventesimo secolo. Soltanto la via della collaborazione e del dialogo permette di superare i contrasti e di promuovere il mutuo interesse nella comunità internazionale». Infine, il nostro Presidente concludeva così il suo discorso: «Va ricordato che – in ogni ambito – libertà e democrazia non sono compatibili con chi alimenta i conflitti, con chi punta a creare opposizioni dissennate fra le identità, con chi fomenta scontri, con la continua ricerca di un nemico da individuare, con chi limita il
pluralismo. Abbiamo bisogno di praticare attenzione e rispetto reciproco, nella libertà e nella legalità internazionale, per avanzare sulla strada del progresso, con il dinamismo che contrassegna il mondo contemporaneo in cui viviamo». Un dinamismo, aggiungo io, che però spesso porta a distrarci dai valori universali, dal significato profondo della nostra esistenza, dal vivere ogni momento autenticamente con le persone che ci circondano. Riscopriamo il valore della riflessione e della meditazione; valorizziamo la competenza e l’esperienza; ricerchiamo la saggezza tenendo ben in mente che il saggio sa di non sapere.
È oggi quindi particolarmente importante sottolineare qui, durante queste celebrazioni che per una felice coincidenza di date si svolgono all’interno della Festa dello Sport, davanti a un pubblico più folto del solito e tanti giovani che affinché la nostra società progredisca è necessario conoscere la storia, che per evitare di ricadere in errori fatali è fondamentale conoscere quello che è avvenuto prima di noi, studiando con passione e interesse per approfondire e analizzarne le cause. Non una mera nozionistica elencazione di date, nomi, eventi ma una ricerca delle ragioni profonde che hanno indotto persone, nazioni e popoli prima a cadere vittime di dittature, proclamare guerre, organizzare brutali stermini salvo poi uscirne e conquistare la pace, la libertà, la giustizia, l’uguaglianza. Ideali che non a caso troviamo accomunare gli stati membri dell’Unione Europea e che hanno assicurato finora oltre 70 anni di pace. Ideali che troviamo ben scritti nella nostra Costituzione entrata in vigore meno di due anni dopo quello storico referendum. Chiudo con la chiosa di un editoriale pubblicato ieri di un famoso giornalista: «La Repubblica non è mai acquisita per sempre. È un divenire che ha anche necessità di date, di simboli, di memorie, di persone. Persone come Carlo Azeglio Ciampi, che amava ripetere di sentirsi profondamente livornese, toscano, italiano, europeo». Sentiamoci allora anche noi profondamente, orgogliosamente, contemporaneamente vedanesi, lombardi, italiani, europei.
Viva la Costituzione! Viva l’Italia! Viva la Repubblica!”

Il Sindaco
Dott. Cristiano Citterio

ENJOY THE GAME, quando lo sport muove la storia – Mostra dall’11 al 19 Maggio 2019

Associazione Fiera di san Pancrazio con il Patrocinio del Comune di Vedano Olona e Fondazione Comunitaria del Varesotto Onlus presenta

ENJOY THE GAME

quando lo sport muove la storia

11 – 19 MAGGO 2019

Tendostruttura Parco Spech

INAUGURAZIONE CON VISITA GUIDATA: 
11 maggio 2019 – ore 16.30
Tendostruttura Parco Spech

CONFERENZE:
13 maggio 2019 – ore 20.45
Tendostruttura Parco Spech

Intervengono:
MICHELE NARDI e ANDREA BOLCHINI curatori della mostra

16 maggio 2019 – ore 18.00
Tendostruttura Parco Spech

Interviene: MICHELE UVA, VicePresidente UEFA

 

Mostra realizzatada Meeting per l’amicizia fra i popoli

Con il Patrocinio del CONI

 

ORARI MOSTRA:

Tutti i giorni dalle ore 10.00 alle ore 22.30

PRENOTAZIONE VISITE GUIDATE : tel 335 . 5862219

DOTE SCUOLA 2019-2020

DOTE SCUOLA 2019-2020

COMPONENTI “BUONO SCUOLA” E “CONTRIBUTO ACQUISTI LIBRI TESTO, TECNOLOGIE E DIDATTICA”

DOMANDE ENTRO IL 14 GIUGNO 2019, ORE 17.00

BUONO SCUOLA rivolto agli studenti residenti in Lombardia, di età inferiore/uguale a 21 anni, iscritti e frequentanti per l’anno scolastico 2019/2020 a corsi ordinari di studio presso scuole primarie, secondarie di primo grado, secondarie di secondo grado, paritarie o statali con retta di frequenza, aventi sede in Lombardia o nelle regioni confinanti purché lo studente pendolare, al termine delle lezioni, rientri quotidianamente alla propria residenza e non risulti beneficiario per la stessa finalità e annualità scolastica di altri contributi pubblici.
Per corsi ordinari di studio si intendono quelli previsti dagli ordinamenti nazionali e regionali per le scuole secondarie di primo e secondo grado.
Il nucleo familiare richiedente deve avere una certificazione ISEE inferiore o uguale a 40.000 euro (valore ISEE richiesto solo per la componente “Buono scuola”).
Per presentare la domanda occorre essere in possesso della certificazione ISEE in corso di validità all’atto di presentazione della domanda e rilasciata dagli enti competenti (INPS, CAF, Comuni).

CONTRIBUTO PER L’ACQUISTO DEI LIBRI DI TESTO, DOTAZIONI TECNOLOGICHE E STRUMENTI PER LA DIDATTICA rivolto agli studenti residenti in Lombardia, di età inferiore/uguale a 18 anni, cioè fino al giorno del compimento dei 18 anni, iscritti per l’anno scolastico 2019/2020 a: corsi ordinari di studio presso scuole secondarie di 1° grado (classi I, II e III) e secondarie di 2° grado (classi I e II), statali e paritarie aventi sede in Lombardia o in regioni confinanti purché lo studente pendolare, al termine delle lezioni, rientri quotidianamente alla propria residenza; percorsi di istruzione e formazione professionale (classi I e II) erogati in assolvimento dell’obbligo scolastico dalle istituzioni formative accreditate al sistema di istruzione e formazione professionale regionale, aventi sede in Lombardia o in regioni confinanti purché lo studente pendolare, al termine delle lezioni, rientri quotidianamente alla propria residenza.
Per corsi ordinari di studio si intendono quelli previsti dagli ordinamenti nazionali e regionali per le scuole secondarie di primo e secondo grado.
Il nucleo familiare richiedente deve avere una certificazione ISEE inferiore o uguale a euro 15.749,00 (valore ISEE richiesto solo per la componente “Contributo per l’acquisto dei libri di testo,
dotazioni tecnologiche e strumenti per la didattica”).
Per presentare la domanda occorre essere in possesso della certificazione ISEE in corso di validità all’atto di presentazione della domanda e rilasciata dagli enti competenti (INPS, CAF, Comuni).

DOMANDE ENTRO LE ORE 17.00 DEL 14 GIUGNO 2019 La domanda va presentata tramite compilazione on-line all’indirizzo http://www.bandi.servizirl.it . La procedura prevede le seguenti fasi:
– autenticazione al sistema utilizzando lo SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale) oppure CNS (Carta Nazionale dei Servizi)/CRS (Carta Regionale dei Servizi) con PIN personale;
– compilazione della domanda, seguendo le istruzioni contenute nel sistema on-line e nella guida;
– conferma dei dati inseriti, invio della domanda a Regione Lombardia e protocollazione.

SUPPORTO ALLA COMPILAZIONE presso Ufficio Servizi alla Persona – Villa Aliverti nei seguenti orari: mercoledì e venerdì dalle ore 10.00 alle ore 12.00 e giovedì dalle ore 17.30 alle ore 18.30.

INFORMAZIONI Ufficio Servizi alla Persona Tel. 0332 867760 e-mail cultura@comune.vedano-olona.va.it

25 Aprile 2019 – 74° Anniversario della Liberazione

Il Comune di Vedano Olona in collaborazione con A.N.P.I. SEZIONE BASSO-SANKARA e I.C. Silvio Pellico Vi invitano alla celebrazione del

25 Aprile 2019
74° Anniversario della Liberazione

PROGRAMMA
Ore 10.45 – Monumento ai caduti, Parco delle Rimembranze (Parco Spech)
– ritrovo partecipanti
– alzabandiera a cura dell’Associazione Alpini
– intervento della Presidente dell’ANPI Sezione Basso Sankara
Simonetta Ghiraldi
– Corteo passando per via San Pancrazio e piazza San Maurizio,
con termine in Vicolo Sirtori

Ore 11.15 – Palazzina Civica, Vicolo Sirtori
– saluto del Sindaco Dott. Cristiano Citterio
– intervento del Sindaco del Consiglio Comunale delle Ragazze
e dei Ragazzi
– intervento della Prof.ssa Emilia Colombo
INAUGURAZIONE INTITOLAZIONE PALAZZINA CIVICA
– intervento dei ragazzi della scuola secondaria di I Grado dell’Istituto
Comprensivo “S. Pellico”

Al termine della manifestazione: aperitivo offerto dall’ANPI Sezione Basso Sankara

L’evento sarà accompagnato dalla Filarmonica Ponchielli

TUTTA LA CITTADINANZA E’ INVITATA A PARTECIPARE

CARNEVALE – Domenica 3 Marzo 2019

CARNEVALE – Domenica 3 Marzo 2019

ore 14.00
ritrovo Piazzetta della Pace

ore 14.30

Sfilata per le vie del paese

arrivo al Parco Fara Forni

Festa in maschera
2° Concorso “Mascherina Vedano”

premiazione del costume più creativo

con la partecipazione di:
con la partecipazione di:
Filarmonica “A. Ponchielli”, Insieme per la scuola di Vedano Olona, Gruppo Pedibus, Pro Loco, A.M.E.V.O., CuoriEroi per bambini eroi, Oratorio S.G.Bosco, Palio di Vedano Rione “La Vela”, Moni’s Aerogag

Vuoi unirti ad un gruppo o associazione? Ecco i temi scelti e i contatti:

Oratorio S.G.Bosco
“Leonardo da Vinci”
Tel. 334 29 11 498

Insieme per la Scuola di Vedano
“Vedano spacca internet”
Tel. 328 10 45 065

Pedibus
“Le emoji”
Tel. 347 38 87 303

Palio di Vedano Rione “La Vela”
“#velaraccontiamo”
Tel. 347 12 04 507

CuoriEroi per bambini eroi
“I Pirati”
Tel. 338 16 56 305

Filarmonica “A. Ponchielli”
“Banda Bassotti”
Tel. 349 68 33 499 (ore serali)

Moni’s Aerogag
“Sport per tutti a Carnevale – le donne in giallo”
Tel. 347 46 37 993

18app: la cultura che ti piace – Sei del 2000? Per te 500€ da spendere in buoni per cinema, musica e concerti, eventi culturali, libri, musei, monumenti e parchi, teatro e danza, corsi di musica, di teatro o di lingua straniera

18app: la cultura che ti piace

Sei del 2000?
Per te 500€ da spendere in buoni per cinema, musica e concerti, eventi culturali, libri, musei, monumenti e parchi, teatro e danza, corsi di musica, di teatro o di lingua straniera
Hai tempo fino al 30 giugno 2019 per registrarti a 18app
Hai tempo fino al 31 dicembre 2019 per spendere il tuo Bonus Cultura

Per info e registrazione: www.18app.italia.it

Che cos’è il Bonus Cultura?
E’ una iniziativa a cura del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e della Presidenza del Consiglio dei Ministri dedicata a promuovere la cultura.
Il programma, destinato a chi compie 18 anni nel 2018, permette loro di ottenere 500€ da spendere in cinema, musica, concerti, eventi culturali, libri, musei, monumenti e parchi, teatro e danza, corsi di musica, di teatro o di lingua straniera.
I ragazzi hanno tempo fino al 30 Giugno 2019 per registrarsi a 18app e fino al 31 Dicembre 2019 per spendere il Bonus Cultura.

Che cos’è 18app
E’ un’applicazione web che permette a chi compie 18 anni nel 2018 di ottenere 500€ da spendere in buoni per cinema, musica e concerti, eventi culturali, libri, musei, monumenti e parchi, teatro e danza, corsi di musica, di teatro o di lingua straniera.

Come spendo il Bonus Cultura?
Accedi a 18app con la tua identità digitale (SPID), effettua la procedura di registrazione fino all’ultimo passaggio dell’accettazione della normativa, e inizia a creare buoni fino a 500 €. Verifica il prezzo dei beni che intendi acquistare e genera un buono di pari importo.
Potrai salvarlo sul tuo smartphone o stamparlo e utilizzarlo presso gli esercenti fisici e online aderenti all’iniziativa.

Se non hai SPID, richiedilo subito

Dove spendo il Bonus Cultura?
Scopri quali sono gli esercenti fisici e online che aderiscono all’iniziativa.