Come consuetudine, con l’imminente avvio della stagione di raccolta dei funghi spontanei, si ritiene opportuno richiamare l’attenzione della popolazione sulla necessità di evitare di consumare funghi che non siano ben conosciuti o che non siano stati preventivamente controllati da persone in grado di determinarne con sicurezza la commestibilità.

Si ricorda che, per fornire gratuitamente indicazioni sulla commestibilità dei funghi raccolti, come negli anni passati sono attivi gli operatori dell’Ispettorato Micologico presso diverse sedi dell’ATS-Insubria.

Condividi su: